Oniria va al cinema

“US AND THEM”

Come nel video gioco, anche il mondo reale è in bianco e nero, quando loro sono divisi. E’ un film che gioca sugli opposti semantici: presenza/lontananza, colore/sua assenza, yin/yang, primavera/inverno, riso/pianto. La fotografia li racconta, con calma sapiente, uno ad uno. E’ un film impetuoso, come il vento che porta pollini e odorosi sensi. E’ […]

“US AND THEM” Leggi tutto »

“EVERYTHING EVERYWHERE ALL AT ONCE”

“Everything Everywhere All At Once”, opera seconda di Daniel Kwan e Daniel Scheinert (dopo il successo di Swiss Army Man, premiato al Sundance Festival, per la “migliore regia”) è diventato, nei mesi scorsi, il caso cinematografico d’oltreoceano; un viaggio filmico in bilico fra action movie ed esplorazione intimista.   Apparentemente, almeno. Il sottotesto di questa,

“EVERYTHING EVERYWHERE ALL AT ONCE” Leggi tutto »

“The Banshees of Inisherin” (“Gli spiriti dell’isola”)

Cosa può significare,  all’inizio del secolo, nascere, crescere, ancorare la propria intera esistenza ad una remota isola irlandese, da tutto separata e distinta? Come, l’ambiente, determina gli sviluppi emotivi, psicologici, affettivi di coloro che ad essa appartengono per legami di suolo, di spirito e di cultura? Martin McDonagh cerca di raccontarcelo, con questo film narrativamente potente, ombroso,

“The Banshees of Inisherin” (“Gli spiriti dell’isola”) Leggi tutto »

LE OTTO MONTAGNE

“Le otto montagne”, per quel che mi riguarda, è un film mediocre. Neppure il talento attoriale, indiscusso, di Marinelli e Borghi, riesce a salvare l’imperizia registica e quanto ne consegue. L’adattamento del testo (https://spazioliberodilettura.com/2018/01/05/le-otto-montagne/) risulta estremante banalizzato, forzato all’interno di ansimanti dicotomie, che finiscono con l’essere inintelligibili per chi non abbia il libro a guida

LE OTTO MONTAGNE Leggi tutto »

BONES AND ALL

Bones and all … Ho impiegato molte settimane ad elaborare, forse, digerire, questa opera ultima di Guadagnino. Mi ha sconvolto, squassato. Mi ha tremato … il cuore. Sì, non potrei usare parole diverse, da queste. Ogni cosa, oggi, mi tocca di più, la sento di più, più facilmente mi raggiunge, energeticamente. E’ ciò in cui

BONES AND ALL Leggi tutto »

THE FABELMANS

LE INGENUITA’, NELLA SECONDA PARTE DEL FILM, SONO DAVVERO ECCESSIVE, PER POTER ESSERE … “PERDONATE”. MA, TUTTO CIO’ CHE ANTICIPA E RESTA, … SANTO DIO, E’ UN EQUILIBRIO COSI’ DELICATO, PERFETTO DA MUOVERE ALLA PIU’ PROFONDA DELLE COMMOZIONI. MICHELLE WILLIAMS E PAUL DANO INTERPRETANO MIRABILMENTE E CON INCANTO I CHIARO SCURI DI DUE PERSONAGGI TANTO

THE FABELMANS Leggi tutto »